News

Mipaaft, proseguono gli incontri su pesca ed acquacoltura per rilanciare il settore

Proseguono gli incontri al Mipaaft per la consultazione permanente sulla pesca e l’acquacoltura.

Tra le organizzazioni sindacali per Confsal Pesca era presente Giulia Mariani, che a margine della seduta ha spiegato come il Direttore Rigillo ha sottoposto all’attenzione la possibilità – consigliata – di procedere con una proroga dell’attuale Programma fino al 2020, invece di valutare l’attuazione di uno nuovo 2020-2022.

La posizione della Confsal Pesca –spiega Mariani – si è allineta con quella quasi unanime del tavolo e dunque  con il proseguo della proroga perchè permetterebbe di concentrarsi sullo sviluppo e l’allineamento del nuovo Feamp, illustrato dalla dott.ssa Iacovoni con noi presente”.

Intanto, come è emerso, la scorsa settimana il Consiglio ha presentato il primo Testo consolidato del 2020. L’obiettivo dell’Italia erano gli emendamenti sull’arresto definitivo e sull’arresto temporaneo.

Da sottolineare l’inserimento nel Testo dell’acquacoltura e la focalizzazione di 4 obiettivi generali, oltre alla semplificazione riguardante le misure. L’Italia, come altro Stato membro europeo, avrà quindi libertà di inserire nel Piano Operativo le proprie misure, tenuto conto ovviamente di quelle non ammissibili. È trapelato quindi ottimismo per aver scongiurato la stesura di un testo di fatto inapplicabile per le flotte italiane.