News

Confsal Pesca presente all’VIII^ riunione del Comitato di Sorveglianza FEAMP

Una delegazione della Confsal Pesca ha partecipato stamane a Roma, all’ottava riunione del Comitato di sorveglianza FEAMP 2014-2020.

Come si ricorderà il Comitato di Sorveglianza prevede nella propria composizione istituzionale anche le OO.SS. ed esamina – con funzioni di controllo dei processi valutativi attivati – gli aspetti che concorrono alla determinazione dei risultati del PO FEAMP, e quindi legati principalmente al soddisfacimento degli obiettivi, nonché i progressi realizzati nell’attuazione del piano di valutazione e il seguito dato ai risultati delle valutazioni.

La seduta, a cui hanno partecipato i circa 150 rappresentanti da tutta Italia del Comitato, è servita principalmente ad approvare la modifica del Programma Operativo a seguito dei risultati del “Performance Framework, verificare lo stato di attuazione del PO FEAMP _ Obiettivi N+3 (2019) e del CLLD.

Le variazioni proposte sono di diversa natura: in parte, sono correlate al mancato conseguimento degli obiettivi del Performance Framework con riferimento alle Priorità 2 e 4; le ulteriori modifiche derivano da adeguamenti dovuti all’andamento del Programma, alle richieste da parte di stakeholder ed alla capacità di spesa delle singole Misure sul territorio.

Perfezionati i piani finanziari regionali FEAMP, l’Autorità di Gestione ha elaborato una proposta di rimodulazione delle Misure di propria competenza, per presentare la nuova ripartizione finanziaria del PO FEAMP. Dall’analisi effettuata risultava chiara che il trend sul reale fabbisogno del territorio resta costante: le misure afferenti alla priorità 2 continuano a mostrare criticità attuative, che si manifestano nella scarsa capacità di
impegno e spesa da parte degli OO.II, mentre cresce la richiesta di risorse finanziarie per la valorizzazione delle produzione, connesse, anche e soprattutto, alla trasformazione delle produzioni provenienti dagli sbarchi locali; ad eccezione degli euro 2.068.110 in quota pubblica, transitati dalla priorità 2 alla priorità 1, la restante variazione finanziaria, in diminuzione, della priorità 2, pari ad euro 21.094.338 e l’intera variazione finanziaria, in diminuzione, della priorità 4 pari a 5.489.680, sono state allocate interamente sulla priorità 5 che incrementa complessivamente la propria dotazione finanziaria pari ad euro 24.515.908.

Il Programma Operativo (PO) FEAMP 2014-2020 si inquadra nella più ampia visione della Strategia Europa 2020 per una crescita intelligente, sostenibile ed inclusiva e nel nuovo assetto stabilito dalla riforma della Politica Comune della Pesca (PCP – Reg. UE n. 1380/2013) e dalle linee strategiche della Crescita Blu.